Tutorial: biscotti Halloween - Halloween cookies


Halloween cookies - foto di famiglia

In questi dieci mesi siete passati a trovarmi in questo microblog in più di 10.000. Per ringraziarvi della piacevole compagnia, ho pensato di postare un mini tutorial per dei divertentissimi biscotti per Halloween, da preparare con i vostri bimbi o semplicemente per far sorridere chi vi sta intorno, vi assicuro che funziona!

La ricetta della pasta frolla è quella che usa la mitica Peggy Porschen (di cui credo di avere tutti i libri), che è  praticamente la stessa che usavano le nostre nonne, ma nel primo caso è una ricetta davvero trendy e fashion, nel secondo sembra una ricetta tolta dalla naftalina...in entrambi i casi è la seguente:

200gr burro
200gr zucchero
1 uovo
400gr farina

variazioni sul tema:

per biscotti alla vaniglia, aggiungere i semi di un bacello di vaniglia
per biscotti al limone, aggiungere la buccia di un limone finemente grattuggiata
per biscotti all'arancia, aggiungere la buccia di un'arancia finemente grattuggiata
per biscotti al cioccolato, sostituire 50gr di farina con 50 gr di cacao in polvere

Le nonne impastavano gli ingredienti su una spianatoia, aggiungendo per ultimo il burro a pezzetti. Si rimboccavano le maniche, lavoravano l'impasto rigorosamente a mano e lo mettevano in frigorifero per almeno un'ora. La Sig.ra Porschen, dotata di planetaria (sicuramente ne ha più di una e sono tutte grandi almeno quanto lei), monta dapprima il burro, lo zucchero e l'aroma prescelto finché non si trasformano in una massa cremosa ma senza esagerare, altrimenti i biscotti rischiano di creparsi durante la cottura. Aggiunge poi l'uovo, leggermente sbattuto in precedenza con una forchetta. Per ultimo aggiunge la farina, abbassa la velocità e lavora l'impasto sino a che non si tramuta in una palla. Indi avvolge il panetto di pasta nella pellicola e, come le nonne, lo lascia riposare in frigo per almeno un'ora. Preriscaldare il forno per 15min a 180°, tempo di cottura da 6 a 10min a seconda della grandezza dei biscotti. Lasciarli poi raffreddare su una griglia di raffreddamento. Si mantengono anche a lungo in un contenitore a chiusura ermetica. Ricetta semplicissima vero? Bè, il risultato è altrettanto semplicemente perfetto, i biscotti non si sformano durante la cottura e sono deliziosi. Ne sfornerete almeno 25 pezzi di media grandezza, se non di più. Le mie dita in pasta frolla, che vi descrivo poco più avanti, per esempio, valgono la metà di un biscotto della Sig.ra Porschen, quindi di mani ne sfornerete parecchie!
Il suggerimento è di infornare biscotti della medesima grandezza in modo da assicurarsi che abbiano lo stesso tempo di cottura.


Halloween - la civetta

Ma la parte più divertente deve ancora venire: ho tagliato delle strisce larghe un paio di cm e lunghe all'incirca 7cm, con uno stuzzicadente ho inciso delle righe orizzontali, non troppo profonde, che ricordassero le pieghe della pelle che ricopre le falangi delle dita. A cottura ultimata, ed una volta raffreddati, ho applicato alle dita-biscotto delle unghie in pasta di zucchero, a cui ho fatto un pò di nail-art in tema halloween. Un'amica è passata a trovarmi per il solito caffè pomeridiano e due chiacchiere. Al posto del cucchiaino sul piattino del caffè ho appoggiato il dito di pasta frolla, dalla reazione ilare ho pensato che poteva essere un'idea simpatica per quanto idiota, quindi via libera alle dita mozzate giracaffè!


Halloween - biscotti giracaffè e zucca

Ma non è mica finita. Le dita le avevo addocchiate nel web, in versione decorativa per cupcakes, pertanto mi sono limitata a rielaborale in versione pasta frolla. L'idea del pipistrello invece è tutta farina del mio sacco e sfido chiunque a trovarla nel web, in caso fatemi sapere e vi farò avere un buono per una torta. Stavo aspettando che le dita fossero ben cotte, inquietante e alquanto macabra attesa, e nel mentre mi sono ritrovata a giocherellare con la formina dell'albero di Natale et...voilà guardate un pò cosa ne è uscito...




Bastano due alberelli di natale per fare un pipistrello. Tagliatene uno a metà in senso verticale, le due parti ottenute serviranno per fare le ali. Il secondo alberello tagliatelo all'altezza della riga gialla. La parte superiore vi servirà per fare la testa, è sufficiente girarla di 180° e sagomare vero l'alto le due estremità in modo da ottenere le orecchie. Lo so, lo so che esiste anche lo stampino ma il mio pipistrello è puro FAI DA TE!




Ora girate sempre di 180° la parte rimanente e otterrete il corpo del pipistrello. Attaccate le quattro parti e fatelo volare in forno. Dopo averlo fatto raffreddare, rivestitelo di pasta di zucchero nera, e divertitevi a fargli due occhi enormi. Il mio l'ho fatto atterrare su una tazzina di caffè in compagnia di una civetta, il cucchiaino è il solito dito mozzo giracaffè.


Pipistrello in tazza


Per tutti gli altri biscotti ho usato un normalissimo stampino ovale in metallo, va bene anche uno tondo, è sufficiente premerlo leggermente al centro e diventerà ovale : ) ho poi inciso con un coltello una specie di fessura in modo tale da poter infilare il biscotti, una volta cotti, sul bordo di qualsiasi tazzina, tazza, ciotola, piatto. Le decorazioni sono in pasta di zucchero, che ho steso con il mattarello ed ho inciso con la stessa formina tagliabiscotti usata per la pasta frolla. Ho applicato un leggero velo di marmellata sul biscotto, che funge da collante, ed ho posizionato la decorazione dando ancora poi qualche effetto divertente qua e là...non c'è davvero limite alla fantasia! Fatemi sapere se i bimbi hanno gradito e se la ricetta ha funzionato anche per voi, oltre che per le nostre nonne, la Sig.ra Porschen e la sottoscritta. Happy Halloween!

PS Tra qualche giorno aggiungo il post dei biscotti di Natale decorati, che sono una meraviglia, così avrete qualche dolcissima idea regalo con larghissimo anticipo!



4 commenti:

  1. adorabili!!! li proverò sicuramente con matilde!!!

    RispondiElimina
  2. Secondo me si diverte ;-) fammi sapere!

    RispondiElimina
  3. ci proveremo anche noi....greta ha già pronto grembiulino e mattarello! sonia e greta

    RispondiElimina
  4. Me la vedo ad impastare e modellare!!! Falle qualche foto mi raccomando, mi piacerebbe vederla all'opera ;-) divertitevi!!!

    RispondiElimina