4° Corso base 80 ore di Pasticceria e Cake Design Conpait by COOKERY LAB


Foto di Dany Daniela

Qualcuno mi disse "scrivi in maniera talmente sdolcinata che fai venire il diabete", bene, adesso che ho in mano l'attestato che certifica che ho conseguito il Diploma Conpait per il Corso Base 80 ore Pasticceria e Cake Design mi posso permettere di scrivere con tutto lo zucchero che voglio.
Eccolo il gruppo delle 15 donne, anzi 16 e 1/2 che ha staccato il biglietto per un viaggio incredibile sul pianeta Pastry and Deco. Al centro, con il cappello sulle ventitre, Cla e Bea. Bea, che nella pancia della sua meravigliosa mamma, ci ha sicuramente sentite parlare, chiacchierare e ridere. 
Nessuno, anzi meno di nessuno, avrebbe scommesso su un gruppo di sole donne, due settimane intere potevano portare a diverbi, scontri, e nervi a fior di pelle. Smentite tutte le premesse e le scommesse di 10 a 1, che ci davano per perdenti, e che entro l'ottantesima ora avremmo sguainato gli artigli. Non si tratta di un miracolo ma semplicemente "l'unione fa la forza", come dicevano i nostri nonni. Far squadra, coalizzarsi; in solitaria è difficile farcela, a meno che non ti chiami Soldini e sei avvezzo a navigare in mezzo alle tempeste.
Mai gruppo fu più eterogeneo: Simona l'ingegnere, metodico e razionale, che ha finalmente dato libero sfogo alla sua vena artistica e gioviale, Annalisa, silenziosa e dolcissima, attenta osservatrice, un'acqua cheta che può rompere i ponti. Silvia, determinata, poche parole e tanti fatti, da prendere ad esempio, nulla le sfugge e tutto può tornare utile per il suo lavoro, per noi un'apripista. Mary Lù, effervescente, appassionata ed entusiasta amante della pasticceria. Prendo fiato: Graziella, la fotografa ufficiale dopo quello ufficiale ;-), abile cacciatrice di scatti che fermano un momento e rubano un pezzettino di persona. Selene, giovane bella persona, piena di vita e di aspettative, non andranno deluse. Francesca, saresti un'educatrice per bambini e ragazzi incredibile, infondi fiducia e la tua calma buddista è il miglior antidoto a qualsiasi mal di vivere e mal di denti, splendida.
Clarissa, una dei nostri, sempre presente, sempre disponibile, pesa ogni parola come se si trattasse di un ingrediente, legge le persone come se fossero un ricettario. Mi ha dato della paraculo ed è stato il complimento più grande che potesse farmi, mi piacerebbe tanto esserlo, avrei fatto più strada...un piccolo granchio di pasta di zucchero te lo meriti :-)
Georgie, nella foto di gruppo si vede solo un pezzo della tua testa, ma se gli occhi sono davvero lo specchio dell'anima, tu sei come una sala degli specchi di qualche palazzo delle tua terra.
Anna la forza di una tigre, la sensibilità di martinpescatore, o ti si ama o ti si odia, o meglio, o stai sulle palle o  ci si sbellica dalle risate ascoltando i tuoi racconti esilaranti di vita vissuta. Non so dove e quando ma ci siamo già incontrate, forse non qui ;-)
Dafne misto di eleganza e modernità, meglio non mettersi di traverso sulla sua strada, con tutti i problemi di parcheggio che l'affliggono ti potrebbe spazzar via solo aprendo bocca.  Una roccia.
Serena di nome e di fatto, una garanzia, trasuda affidabilità come la pasta di zucchero in piena estate, una gran bella persona che si merita tutto il meglio.
Dany che di prove ne ha superate tante, e sempre a pieni voti, quanto vorrei prestarti il mio braccio ma sono sicura che centrerai i tuoi obiettivi e il tuo fisico collaborerà. Mi piacerebbe anche regalarti un...person-detector che ti permetta di captare e interpretare chi hai di fronte. Non farti "intortare" da nessuno e non lasciare che estranei ti possano ferire, sei davvero troppo preziosa.
Bianca un'unica parola ti riassume: artista. Eclettica e folle, sarai quella che raddrizzerà la Torre di Pisa con la pasta per modellare.
Accidenti, Rosita dove sei? Sei stata tozzata dalla foto...instancabile wonderwoman, organizzatrice meticolosa di lavoro, famiglia, gemelli, attività commerciali, torte e credo molto altro ancora. Fermati ogni tanto e prendila con leggerezza, come la meringa all'italiana.


Foto di Georgiana Nagy

Ecco le mie due compagne di avventura, il trio del gruppo 5, quelle dell'ultimo banco, quelle discretamente fantozziane nella vita di tutti i giorni come sul banco di scuola. Non so di chi sia stata la mano che ci ha assortite, scommetto che c'è stato anche lo zampino di Bea, visto che una delle tre ama profondamente e visceralmente i bambini e diventerà una mamma meravigliosa ed equilibrata, ben strutturata come un Pan di Spagna di Palmieri. Tre donne legate dall'acqua, due di mare e una di lago, capitate insieme non per caso. Tre donne che abitano vicino al confine con altri paesi, una porta aperta su altre realtà e altre culture. Trieste che passa a prendere tutte le mattine San Remo, Trieste che con coraggio e caparbietà è venuta al corso portando il suo cucciolo d'uomo di tre anni, organizzandogli asilo, momenti di svago e correndo a prenderlo quando un pizzico di scoraggiamento e nostalgia hanno avuto il sopravvento. Una forza bella da mula di Trieste, di cui ancora non ha consapevolezza e di cui si fida poco.


Foto di Graziella Martino

Degli insegnanti ho già detto e scritto a sufficienza, ma potrei scrivere ancora paginate e paginate, mi permetto solo di aggiungere un'ultima cosa: sono un pò gelosa di chi arriverà il mese prossimo, Silvio seduto in ufficio veglierà su di voi...Spero che un giorno possiate andar fieri di noi, il 4° corso, quello di sole donne, potenziale ce ne è in abbondanza, stiamo a vedere come ci giochiamo le carte e se peschiamo qualche jolly.
Eccoci qui, con un pizzico di commozione, con la nostra torta che per l'occasione ha indossato la giacca bianca. L'abbiamo caricata di significati, i nostri, c'è la nostra piccola storia che racconta come abbiamo vissuto queste due indimenticabili settimane. L'augurio sincero, come cita la torta, è che se son rose fioriranno...


Foto Graziella Martino



4 commenti:

  1. Oh Katia... Quanta dolcezza nelle tue parole e quanta maestria nel capire chi hai di fronte! Il destino ci ha fatto incontrare e di sicuro coglieremo questa occasione e non ci perderemo di vista tanto facilmente. Giustamente non ti sei citata, così lo faccio io al tuo posto, sei una persona speciale e rara, una perla, che non sa di esserlo, che si sente la mosca bianca, ma il bianco è la purezza della tua anima. Sei un'Artista, vera, e questa è la strada giusta per te, che ti darà tutte le soddisfazioni che cerchi e i riconoscimenti che ti sono sempre mancati, a cominciare dal mio! Da buona sanremasca, termino citando una canzone vincitrice, altro che fiumi di parole... Fiumi di lacrime... Di gioia, soddisfazione, nostalgia, affetto. ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo 6 mesi e più ho pubblicato quanto hai scritto, non aggiungo altro, non occorre. Grazie Francesca...

      Elimina
  2. ...sei dolcissimaaaaa... Dany

    RispondiElimina
  3. Eh bè, dopo 80 ore alla Cookery Lab non potevo diventare altrimenti ;-)

    RispondiElimina