The Villa Cake

The Villa Cake

Questa Villa esiste davvero ma non svelerò dove si trova, per lasciare un briciolo, anzi una briciola, di mistero intorno all'edificio. Ho interpretato a modo mio la vegetazione che l'avvolge, per il resto, oserei dire, ho fatto un buon lavoro. L'atmosfera natalizia mi ha fatto sentire come una "presepaia" alle prime armi, ma anche la figura di Beetlejuice, che lasciava le impronte sulla neve e sul terrazzo, mi ha fatto allegramente compagnia mentre trafficavo con la pasta di zucchero.
Ho cercato di ricreare l'atmosfera ovattata e magica della neve, sperando che, nel frattempo, quella vera facesse da cornice naturale alla Villa ma, ahimé, qualche timido fiocco si è visto solo con un paio di giorni di ritardo sulla scaletta meteo auspicata per Natale.
Per questa torta, ho ricevuto uno dei complimenti più divertenti che mi sia mai stato fatto: " Kate, la torta è stata un successone ma il destinatario del dolcissimo regalo chiede come fare per essiccarla e conservarla...". Tra i propositi per il nuovo anno appena iniziato, ho deciso che frequenterò anche un corso di tassidermia che userò per dare nuova vita alle torte. La torta, mi è stato confermato ancora oggi, è tutt'ora intonsa, nessun taglio di coltello risulta essere visibile...



Nessun commento:

Posta un commento